martedì 25 dicembre 2007

Storia dell'albero di Natale


Sono andato a curiosare sull'origine dell'albero di Natale.....!Anche la sua origine,come molti altri simboli e date,sembra sia di tradizione pagana,in seguito introdotta dal cristianesimo....!
Qui di seguito la storia dell'albero di natale tratta da Wikipedia...!



L'immagine dell'albero (specialmente sempreverde) come simbolo del rinnovarsi della vita è un tradizionale tema pagano, presente sia nel mondo antico che medioevale e, probabilmente, in seguito assimilato dal Cristianesimo. La derivazione dell'uso moderno da queste tradizioni, tuttavia, non è stato provato con certezza. Sicuramente esso risale almeno alla Germania del XVI secolo. Ingeborg Weber-Keller (professore di etnologia a Marburgo) ha identificato, fra i primi riferimenti storici alla tradizione, una cronaca di Brema del 1570, secondo cui un albero veniva decorato con mele, noci, datteri e fiori di carta. La città di Riga è fra quelle che si proclamano sedi del primo albero di Natale della storia (vi si trova una targa scritta in otto lingue, secondo cui il "primo albero di capodanno" fu addobbato nella città nel 1510).
. Successivamente gli alberi da frutto vennero sostituiti da abeti poiché quest'ultimi avevano una profonda valenza "magica" per il popolo. Avevano specialmente il dono di essere sempreverdi, dono che secondo la tradizione gli venne dato proprio dallo stesso Gesù come ringraziamento per averlo protetto mentre era inseguito da nemici. Non a caso, sempre in Germania, l'abete era anche il posto in cui venivano posati i bambini portati dalla cicogna.
A tutt'oggi, la tradizione dell'albero di Natale, così come molte altre tradizioni natalizie correlate, è sentita in modo particolare nell'Europa di lingua tedesca (si veda per esempio l'usanza dei mercatini di Natale), sebbene sia ormai universalmente accettata anche nel mondo cattolico (che spesso lo affianca al tradizionale presepe). A riprova di questo sta anche la tradizione, introdotta durante il pontificato di Giovanni Paolo II, di allestire un grande albero di Natale nel luogo cuore del cattolicesimo mondiale, piazza san Pietro a Roma.
Nei primi anni del Novecento gli alberi di Natale hanno conosciuto un momento di grande diffusione, diventando gradualmente quasi immancabili nelle case dei cittadini sia europei che nordamericani, e venendo a rappresentare il simbolo del Natale probabilmente più comune a livello planetario. Nel dopoguerra il fenomeno ha acquisito una dimensione commerciale e consumistica senza precedenti, che ha fatto dell'albero di Natale un potenziale status symbol e ha dato luogo, insieme alle tradizioni correlate, alla nascita di una vera e propria industria dell'addobbo natalizio.


9 opinioni:

Cris ha detto...

ormai è una tradizione e come tale va rispettata.è brutto vedere il commercio che cè dietro.ma è cosi in tutto ormai.auguri fratellino

Alessandro ha detto...

Ciao lele, ti ho aggiunto fra i miei contatti. A presto e Buon Natale.

SolarTime - Il Blog di Alessandro

Lieve ha detto...

E così adesso sappiamo anche come è nato l'albero di Natale ;)
Grazie per la tua visita...per quella storia dell'amicizia...tu prendila come viene ;)
Auguri ritardatari di buon Natale ^^
Domani ti aggingo ai link anche io ;)
Ciauz

Fabio ha detto...

ciao, ho visto il tuo commento. interessante il tuo blog, ti ho aggiunto nei link. fai altrettanto e fammi sapere.
ciao!

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Ciao Lele auguri di buone feste ancora!

Mi fa piacere che tu abbia deciso di inserirmi tra i tuoi blog amici

Anch'io faccio volentieri lo stesso.

A presto
Daniele

Peppe S. ha detto...

Ciao Lele, complimenti hai un blog molto interessante...aggiunto al volo!
A presto.

Prescia ha detto...

c'è sempre qualcosa da imparare... ;)

AlexilGrande ha detto...

Buon Natale!


ps: Come si fà ad aggiungere nel blog le iniziative come gai fatto tu?

Giovanna Alborino ha detto...

e....non si finisce mai di imparare...ora conosciamo anche la storia dell'albero!