domenica 23 dicembre 2007

Un paese al tramonto?

"I giorni di gloria sono finiti e l'Italia si appresta a diventare vecchia e povera".
Dopo le critiche del New York Times,così ci definisce il Times in un articolo dedicato al nostro "bel paese".
Secondo il quotidiano inglese "c'é un senso di angoscia nazionale in Italia in questo scorcio di 2007" in cui "per la prima volta la Spagna ha superato l'Italia in termini di standard di vita" e in cui si sente "sul collo il fiato della Grecia".

A me non piace chi critica e sparla degli altri.E' solitamente troppo comodo!
Mi piacerebbe tanto fare il vero Italiano,quello patriotico e difendere senza pensarci tanto sopra il mio paese.Ma purtroppo questa volta mi sono fermato a pensare.
Perché il Times si interessa di noi?
Il mio primo pensiero é andato,ovviamente,a chi ci governa.
Berlusconi,Prodi mi sono bastati e ho capito subito il motivo della critica.E la mia rassegnazione nel constatare che il Times ha ragione....!

Poi a parte i politici c'é:il precariato,i morti sul lavoro,malasanità,manager che determinano l'economia del paese,condannati in parlamento,inquinamento,informazione "occupata",banche e usurai,che probabilmente sono la stessa cosa,l'indulto,giudici a cui viene tolta l'indagine perché indagano sui politici,25% di persone che non riescono più a pagare il mutuo!Al momento non viene in mente nient'altro.

"Conflitto di interessiMontezemolo" ha detto "Al di là del malessere diffuso, la speranza c'e,il nostro paese - spiega Montezemolo interpellato dal quotidiano britannico - non si è solo fermato, ma sta andando indietro. Il problema non è soltanto la carenza di investimenti in ricerca e sviluppo, ma anche il fatto che ogni italiano pensa al proprio interesse e non al bene comune".

Detto da uno che pensa a farsi i c...i suoi e i suoi interessi,a riempirsi bene le tasche con i suoi vari incarichi,fa piacere.Forse non si rende conto che una parte di colpa ce l'ha anche lui....!Meno male che pensa lui al bene comune!

Continua il suo brillante discorso dicendo"Ma l'Italia non è solo pizza e spaghetti - aggiunge Montezemolo con una parola di speranza - Siamo un paese pieno di eccellenze e di energie positive. Possiamo invertire questo declino aprendo il paese al mercato, sbarazzandoci della burocrazia e liberando il talento dei giovani".

Questo non ho proprio la voglia di commentarlo.........!

Continua il Times "Perfino il nucleo familiare italiano una volta baluardo (con la Chiesa Cattolica) della società italiana, è in declino, con un aumento dei tassi di divorzio, una bassa natalità e l'incremento dei genitori single", anche se la famiglia "continua a rappresentare un rifugio per i giovani italiani" grazie,anche,al precariato cari inglesi.
Il quotidiano punta poi il dito sulla povertà delle famiglie(11%), i costi dell'energia, la forza dell'euro che colpisce l'industria del lusso e la concorrenza dall'Asia sul tessile. Il risultato, conclude il Times citando la ricerca dell'Università di Cambridge, "é che gli italiani sono i meno felici d'Europa", anche se "c'é una speranza": "In Sicilia - ricorda il quotidiano - il potere invalidante della mafia è finalmente contrastato dagli imprenditori, quasi tutti quarantenni con esperienza in campo europeo, che rischiano la vita rifiutandosi di pagare il pizzo".

Il Times continua parlando degli sprechi della politica,dove "il Quirinale che costa quattro volte quanto Buckingham Palace" e sottolinea le criticità del mondo del lavoro dove "prevale una mentalità di lavoro per tutta la vita", con posti assegnati "non sul merito ma attraverso una rete di favori reciproci e legami familiari noti come 'raccomandazione' " e con scioperi a ripetizione".

Una constatazione dello stesso quotidiano sposa un mio pensiero......."il passato é la gloria dell'Italia, ma ne è anche la sua prigione, con la politica e l'economia dominate da una gerontocrazia, mentre gli imprenditori e i politici più giovani sono tenuti a freno"........che é uno dei problemi maggiori in un paese che dovrebbe crescere,dove i giovani dovrebbero essere considerati una risorsa,una ricchezza,e non una fonte di sfruttamento......!

Il nostro presidente del consiglio risponde così........"E' singolare che questo articolo esca proprio quando i dati sull'export evidenziano come l'Italia avrebbe superato la Gran Bretagna".........chissà se era sveglio........!

Ho letto anche l'articolo della stampa!

Sono rimasto un po' scioccato dalla replica del Ministro Amato.Lo riporto com'é:

E proprio ieri un altro esponente del governo, Giuliano Amato aveva replicato alle critiche del New York Times che il 13 dicembre scorso pubblicò un ritratto a tinte fosche del Belpaese. «Un immagine distorta e teatrale che non corrisponde alla realtà ma è solo una parodia», ha scritto Amato. «La distorsione - ha argomentato il Ministro - può essere positiva e negativa: da un lato un paese che sa godersi la vita, ride di sé, mangia bene, guida bellissime auto. L’altra faccia è il paese della mafia dove niente funziona e il governo si occupa di derubare la gente, il paese dove gli evasori fiscali si lamentano di quante imposte devono pagare».

Senza parole......!Qualcuno ci aiuti......!

Pagine informazione

7 opinioni:

Giovanna Alborino ha detto...

cos'altro aggiungere?!
buona domenica

Cris ha detto...

hai fatto lo specchio esatto del nostro paese.bravo

Franky ha detto...

Grazie di essere passato dal mio blog..auguri e buone feste...a presto

Anonimo ha detto...

diario di lele siamo già amici...stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com
ps di dove 6?

Diario di lele ha detto...

@ stefano
nel mio profilo c'é scritto......cmq Imola
A presto.....!Grazie

Simona ha detto...

Prima reazione: ma guarda 'sti stronzi
Seconda reazione: 'sti stronzi hanno qualche ragione
Terza reazione: è che noi a spintarelle, sprechi, bustarelle e schifezze varie siamo così drammaticamente abituati che neanche ci facciamo più caso. E una lucida e spietata indagine del nostro paese fatta dall'esterno ci lascia a bocca aperta. Sono convinta che se leggessimo queste cose riferite a qualcun altro diremmo: "oh, ma che razza di paese è quello?"
ciao Lele, sarai anche tu tra i miei amici.

Diario di lele ha detto...

@ Simona
vedo che siamo daccordo sulla situazione.......
grazie del commento...
A presto!