giovedì 27 dicembre 2007

Nuove dichiarazioni mediche


Ho trovato questa notizia e la giro così com'é...........!
Quando si ammalano di cancro, tre medici americani su quattro rifiutano la chemioterapia.Il 75%.


Ecco alcune loro dichiarazioni:
«La maggioranza dei pazienti oncologici in questo paese muoiono a causa della chemioterapia, che non cura il cancro al seno, al colon o al polmone. Ciò è documentato da oltre dieci anni, e tuttavia la medicina ancora adotta la chemio per combattere questi tumori» (Allen Levin, medico, University of California San Francisco).
«Se un giorno contrarrò il cancro, non mi sottoporrò mai a certi protocolli standard per la terapia di questo male. I pazienti tumorali che stanno alla larga da questi centri hanno qualche probabilità di cavarsela» (professor George Mathe, «Scientific Medicine Stymied», Medecines Nouvelles, Parigi).
«Molti oncologi raccomandano la chemioterapia per ogni tipo di cancro, con una fede che i quasi continui fallimenti non scuotono» (Albert Braverman, «Medical Oncology in the '90», Lancet, 1991, Vo. 337, pagina 901).
«I nostri più efficaci protocolli sono carichi di rischi, di effetti collaterali e di problemi pratici; e quando i pazienti che abbiamo sottoposto a questi trattamenti hanno pagato il prezzo, solo una microscopica percentuale di loro è ricompensata con un regressione del tumore, di solito effimera e generalmente parziale» (Edward G. Griffin, «World Without Cancer», American Media Public., 1996).
«Alcuni scienziati del McGill Cancer Center hanno inviato un questionario a 118 medici, tutti esperti nel cancro polmonare, per stabilire che livello di fiducia avessero nelle terapie che applicavano… Fu chiesto loro di immaginare che essi stessi avessero contratto il male e quale delle sei terapie correnti avrebbero scelto. Risposero 79 dottori, e 64 di loro risposero che non avrebbero mai accettato di sottoporsi a terapia con cis-platino (una delle terapie che usavano più comunemente) mentre 58 sui 79 si dissero convinti che tutte le terapie sperimentali sopra citate non erano accettabili per l'inefficacia e per l'alto livello di tossicità della chemioterapia» (Philip Day, «Cancer: Why we're still dying to know the truth», Credence Publications, 2000).
«I noti e pericolosi effetti collaterali di questi farmaci sono diventati la quarta causa di morte, dopo l'infarto, il cancro e il colpo apoplettico» (Journal of the American Medical Association, 15 aprile 1998).
«Il dottor Hardin Jones, docente alla University of California, dopo aver analizzato decenni di statistiche sulla sopravvivenza da cancro, è giunto a questa conclusione: '… Quando non curati, i pazienti non peggiorano, e magari migliorano' ».


"Queste scomode conclusioni del dottor Jones non sono mai state confutate" (Walter Last, «The Ecologist», marzo-aprile 1998).

Maurizio Blondet fonte EFFEDIEFFE

Sono argomenti particolari da trattare.Si parla di curare vite umane da uno dei mali più grandi del secolo scorso.....!
Consideriamo che ci hanno sempre passato,come giusta, l'informazione che la migliore cura(alcuni dicono l'unica) é la chemioterapia.......!
Con questo non voglio dire che bisogna abolire questo metodo,anche perché é bene ricordare che ci sono persone salvate grazie alla chemioterapia.Ma trovo singolare che ci siano medici con opinioni cosi contrastanti a favore o contro.....!E mi piacerebbe che ci fossero più informazioni al riguardo.
I miei dubbi derivano dal fatto che la nostra scienza ha sempre rifiutato le alternative proposte finora.....!
Il caso Di Bella é solo quello più televisivo,e quindi quello più conosciuto.

Si sta studiando ,per esempio, una nuova possibilità di cura con la cannabis....!

Uno studio pubblicato nel 2004 ha rivelato che la vitamina C in endovena può portare a concentrazioni di vitamina C nel sangue sufficienti per uccidere le cellule cancerose.

Poi magari ci possono essere altre piante con capacità curative,o altro metodi migliori che non conosceremmo mai,poiché il metodo “non è scientificamente dimostrato”.
Come facciamo ad esserne sicuri?

Dalla scienza non sentiamo altro che dire questo.

"Non è scientificamente dimostrato".

Forse,oggi,non basta più.........!

Molto interessante da leggere su questo,l'articolo di Luogo Comune.....!

8 opinioni:

Cris ha detto...

bravo lele .come gia sai non sono un amante della medicina tradizionale.anzi:vari studi dimostrano che con vitamine c,d,si ammazzano le cellule cangerogene e si rigerenano quelle nuove.ma si sa.in questo caso non ci guadagnano:qui si che si puo dire è provato scientificamente.

Giovanna Alborino ha detto...

interessante notizia...fa' che proprio grazie alle chemio alla fine lentamente si muore ?
dovrebbero provarlo i nostri medici per vedere se senza chemio un paziente per quanto possa sopravvivere...
il cancro e' una bruttissima malattia e non capisco perche' negli ultimi tempi si ammalano sempre piu' persone..
un caro saluto
gio

Vale ha detto...

Ciao. Ma che bello questo mondo di bloggers impegnati che mi si è aperto in questi giorni. Sarà il mio regalo di Natale!

Vuoi che le case farmaceutiche non ci mettano lo zampino come al solito? I cicli di chemio portano anche ad ingurgitare un notevole numero di medicinali per attenuarne i gravissimi effetti collaterali. Questo porta soldi alle case farmaceutiche. I metodi alternativi magari no.
Tutta questione di guadagni sulla nostra pelle, come al solito.
Bel post!

Semplice uomo ha detto...

Quello ke lei scrive è molto interessante....Molto!!! Complimenti x quello che fà.

ps se a lei va l'ho inserita nel mio nuovo blog, spero ke lei faccia lo stesso...ne sarei onorato :)

Grazie

mario ha detto...

Bravissimo..
hai trovato una notizia interessantissima......
la chemio come tutto ormai è un bisness è uno schifo....
ma va chiarito che la chemio su molti tipi di tumore funziona su altri no...questo è importante

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Cerco di dire poche cose concentrate in punti:

1) La Chemioterapia non è la panacea di tutti i mali ed ha come tutti sappiamo tantissimi, limitanti e psicologicamente frustranti effetti collaterali.

2) L'altra è una notizia che pubblicò recentemente Repubblica e che può dare speranza per certi tumori: Par 4.

Si tratta di un topolino creato in laboratorio con un gene il par 4 che rilascia una proteina che uccide le cellule cancerogene tant'è vero che quel topolino non prende il cancro.

Questo "par 4" potrebbe curare il cancro al fegato, alla prostata al cervello senza gli effetti collaterali della chemioterapia quindi molti ricercatori tentano di trovare cure migliori più efficai e meno aggressive della chemio

Certo bisogna sperimentarlo ora sull'uomo ma ci sono molte speranze

3) Se è vero che molte multinazionali sono veramente il diavolo e che molti sono gli interessi sulla salute e quindi sulla nostra vita, va detto che forse affermare che il cancro passa da solo senza curarlo solo perchè per fortuna e caso a qualcuno è successo così lo trovo davvero criminale da affermare da parte di medici.

4) Sono anch'io in prima linea ed a favore di chiunque, non ciarlatano, abbia davvero la cura per qualunque malattia, cancro ed aids compresi solo per citarne due, che ancora non riusciamo a debellare. Anche se va detto che alcune tipologie di tumore sono oggi curabili e se prese in tempo chirurgicamente estirpabili.

Per il resto, per rispondere a Giovanna, purtroppo oggi respirando tanto pulviscolo Pm2 e non certo solo Pm 10 (quello tanto strombazzato e malamente monitorato) è chiaro che il passo dalle sinusiti croniche ed asme in aumento tra i bambini ai tumori da adulti non è così strano...

Ci uccidono ogni giorno. E quando sopravviviamo ci feriscono l'anima.

Lele ha detto...

@ cris

Il tuo parere lo conosco già,e quello che hai scritto é giusto!

@ Giovanna
Lo sapevi che ci sono stati casi di persone morte, e dopo avergli fatto l'autopsia,risultavano avere un tumore,ma non era quella la causa del decesso....!?
Non bisogna mai generalizzare cmq,perché in alcuni casi la chemio ha guarito persone,anche se con effetti che tutti sappiamo.....!
Quello che ha detto Daniele sulle polveri é vero e forse é uno dei motivi per il quale la malattia non é regredita,anzi i casi sono in aumento......!
E gli inceneritori di sicuro non aiutano.....!
Un salutone...:)

@ vale
E' un vero piacere averti qui a commentare un mio post...:)
e' VERISSIMO QUELLO CHE DICI.....
Se con la chemio non ci guadagnassero,sono sicuro che l'avrebbero già messa in secondo piano.....!
Le CASE FARMACEUTICHE CENTRANO SEMPRE.....!
Grazie
A presto.....!

@ semplice uomo
Grazie per il commento e per i complimenti ma poteva darmi tranquillamente del tu........l'ho già aggiunta nei miei blog amici.....!
Se per lei non é un problema potremmo darci del tu......nel mondo dei blogger funziona meglio.....!
Un saluto e grazie ancora.....
A presto.......!

@ mario

Grazie Mario.....
Hai fatto bene ha chiarire che la chemio su alcuni tipi di tumori funziona......!
E' bene specificarlo.......!
Cmq io nel post l'ho scritto che in certi casi la chemio guarisce....
Ciao.....
A presto

@ Daniele
Ciao e grazie per i tuoi commenti illuminanti.......!
Non sapevo di questa nuova sperimentazione del "par 4".....davvero interessante.....!
Del tuo commento non c'é niente di sbagliato,almeno secondo me,quindi mi resta solo che condividere....!
Aggiungo solo una cosa alla tua risposta a Giovanna riguardo alle polveri che sono sicuramente uno dei motivi degli aumenti della malattia.......!Adesso ci sono anche gli inceneritori ad aggravare il problema........!
Questo,magari, é tema da altro post.....!
Grazie mille......
Un saluto......!