venerdì 28 dicembre 2007

Solo "noi" parliamo di nucleare

NUCLEARE: WWF, OPZIONE PARTE SCONFITTA, SOLO 6% NEL MONDO



Il rilancio di una supposta opzione nucleare per l'Italia ''e' solo un'operazione per coalizzare interessi economici speculativi, ben lontana dall'offrire risposte politiche serie ai problemi energetici e di risposta ai cambiamenti climatici''. Cosi' il Wwf in merito alle dichiarazioni di Fini e Casini, sottolineando che ''oggi, nel mondo, il fabbisogno energetico coperto dal nucleare e' poco piu' del 6% del totale e che le ragioni di questo mancato sviluppo sono economiche, oltre che di accettazione sociale (bassa ovunque, non solo in Italia)''. Secondo l'International Energy Agency (Iea) il nucleare e' una scelta energetica destinata addirittura a ridursi, per arrivare al 4,5% nel 2030. ''La maggior parte dei programmi di sviluppo dell'energia nucleare nel mondo oggi e' ferma, fatta eccezione per i Paesi che vogliono dotarsi di un arsenale di armi atomiche o Paesi emergenti come la Cina e l'India - afferma il Wwf - che la considerano una potenziale risposta alla richiesta energetica di un'economia in forte crescita''.


E in più ad "ostacolare" i nostri politici,ci si mette anche il Parlamento Europeo...

Il Parlamento europeo ha bocciato l'idea che l'energia nucleare venga considerata come una tecnologia “ponte” povera di emissioni, in grado di agevolare il passaggio ad una produzione energetica da fonti rinnovabili a basso livello di emissioni. Gli europarlamentari hanno infatti accolto, con 322 voti a favore, l'emendamento proposto dal partito dei verdi alla relazione di Britta Thomsen sulle fonti rinnovabili contro la petrolio-dipendenza e l'inquinamento. Nell'emendamento si chiedeva la soppressione del paragrafo in cui, parlando delle misure necessarie per limitare l'aumento della temperatura del pianeta, si attribuiva al nucleare la funzione di tecnologia ponte utile per il passaggio ad energie verdi poco inquinanti. Il parlamento ha cancellato anche la parte della relazione in cui si chiedeva di investire i proventi economici dell'energia nucleare per favorire efficienza e ricerca energetica delle rinnovabili. Saranno invece i denari ricavati dalla vendita all'asta dei crediti di emissione a dare ossigeno alla ricerca sull'ampio spettro di energie rinnovabili conosciute, anche su quelle promettenti, ma ancora da sviluppare, come l'energia da osmosi, mareomotrice, del moto ondoso, solare, eolica di altitudine, generata da movimento rotatorio e l'energia generata dalle alghe. Nei programmi Ue sulla ricerca e lo sviluppo, sottolineano gli europarlamentari, deve venir data una grossa priorità alle energie rinnovabili destinando maggiori risorse nel bilancio 2007-2013 alla ricerca in campo energetico.

Ai nostri politici,scusate se non faccio distinzioni tra chi vuole il nucleare(destra)e chi il carbone(sinistra),sarà venuto il mal di testa a sentir parlare di maggior risorse per l'energie rinnovabili......! Poverini.........!

Cmq,per il mal di testa,é "consigliabile,ai politici, un aspirina".Adesso la pubblicità dice "può avere effetti anche gravi".....!Chissà mai................!

Il video qui tanto per ricordare cos'é l'energia nucleare

Esperimento - Bomba nucleare nell'oceano








Pagine Energia

5 opinioni:

Laura ha detto...

Ovviamente non sono una simpatizzante del nucleare, e sono contenta che almeno a Bruxelles ci sia qualcuno che la pensa come me ;)

Riguardo al tuo commento sui miei video:
mi fa piacere che tu li apprezzi!
Io li ho messi "in vetrina" sul mio blog perchè, come te, penso che superando un piccolo scoglio di diffidenza iniziale si possa essere colpiti dalla profondità di queste persone e dei loro ragionamenti.
Si possono affrontare molte tematiche in maniera non banale (in questo caso ho preso spunto dalla sessualità).
Certo, occorrerebbe avere buoni pensatori, in primo luogo ;D
Ciao, un abbraccio

D ha detto...

...ma se in questo Paese ci sono persone che considerano "puliti" gli inceneritori relegando a balle le questioni sulla dannosità delle nanoparticelle...

Lele ha detto...

@ laura
Un abbraccio anche a te....

@ d
triste verità.......

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Anche io non sono favorevole al nucleare credo che si debbano tentare altre strade compresa la fusione nucleare che in quel caso sarebbe davvero la soluzione ottimale.

Ciao
PS: Se passi da me e leggi tutto il post avrai una sorpresa finale :-)))

Daniele

Cris ha detto...

ciao fratello.il nucleare sopre montecitorio.la fusione nucleare per un mondo pulito.sei daccordo?