martedì 8 gennaio 2008

Mayak


Fino a dieci anni fa gli abitanti venivano sottoposti ogni due anni circa a visite mediche di controllo,senza conoscerne il motivo.Con i dati raccolti il governo Russo aggiornava Giappone, Stati Uniti, Germania, Francia e Svezia sugli effetti delle radiazioni sugli esseri umani.

Muslyumova é il villaggio del pianeta più contaminato.....ed é abitato.

Le persone che abitano nei dintorni di Mayak non sono in buona salute,e portano geni mutati che danno origine a molti aborti e malformazioni.
Il disastro di Chernobyl ha rilasciato radioattività nell'atmosfera circa 1.850.000 TBq.A Mayak la serie di incidenti hanno portato ad un rilascio totale di 20.000.000 TBq.L?intossicazione subita é pari a quella che afflisse i superstiti delle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki.



Mayak, che si trova in Russia, nella regione delle montagne degli Urali del Sud e' il piu' grande complesso nucleare del mondo.A circa 1400km a est di Mosca, nelle vicinanze del confine con il Kazakstan, Mayak e' stato per oltre 50 anni l'impianto-chiave dell'industria nucleare russa, civile e militare.

Fra il 1948 e il 1956 i rifiuti radioattivi del gigantesco complesso di Mayak furono riversati direttamente nel fiume Techa, la sorgente di acqua potabile per molti villaggi circostanti. Ciò espose 124,000 persone a radiazioni di media ed alta intensità. Rifiuti nucleari vennero anche gettati nei laghi della Siberia occidentale. Uno di essi si prosciugò durante una torrida estate e una tempesta sparse la polvere nucleare depositata sul fondo in un ampia zona attorno al lago.Nel 1957 esplose uno dei sistemi di raffreddamento dell’impianto di Mayak, e una quantità di radiazioni pari a più della metà dell’incidente di Chernobyl si immise in atmosfera.Alcuni villaggi vennero evacuati, ma molti altri no. Almeno 272,000 persone vennero contaminate dalle radiazioni provenienti dall’esplosione.
E’ in quest’area che il Ministero Atomico Russo, Minatom (?), vuole stoccare ulteriori rifiuti nucleari nei prossimi anni. Il governo russo ha revocato il divieto di importazione di scorie nucleari e ha pianificato l’importazione di 20,000 tonnellate di scorie in cambio di più di 20 miliardi di dollari americani. Le potenziali nazioni candidate per l’esportazione includono: Giappone, Sud Corea, Taiwan, Ungheria, Svizzera, Germania, Spagna e Italia.
Recentemente il responsabile dell’impianto di Mayak ha riferito alla commissione governativa: “Non possiamo garantire la sicurezza delle persone che vivono sulle rive del fiume Techa".
Gli abitanti dell’area attorno a Mayak sono decisamente contrari al nuovo piano di stoccaggio delle scorie. Semplicemente non riescono a credere che lo stoccaggio e il trattamento delle scorie avvenga in maniera responsabile. Non è difficile comprendere il loro scetticismo.
Migliaia sono morti, e molti di più si sono ammalati come conseguenza dell’esposizione alle radiazioni
.



Qui le foto do Mayak Tutte le informazioni su wikipedia
Pagine Notizie

11 opinioni:

Cris ha detto...

e parliamo di genocidio????????questo come lo chiamiamo??????senza parole.

Juliet ha detto...

...a parte che qst notizia mi lascia cn un po' di imbarazzo...

Hai mai approfondito il discorso delle mutazioni genetiche?

Lele ha detto...

Se posso chiedertelo perché imbarazzo.....!
Cmq no,non ne ho mai parlato.....!

essenzedinatura ha detto...

Mostruosa veramente questa cosa!
Comunque...della serie "bravura in famiglia eh! ahahah
Complimenti, bellissimo blog, se ti va possiamo fare uno scambio link.
Ciao.
Bob

D ha detto...

Quanto può diventare meschino l'animo umano...

Juliet ha detto...

imbarazzo perchè la mia razza(è la prima volta che uso qst espressione) è capace di cose del genere, e il fatto di saperlo ma continuare a stupirmene...mi imbarazza.

Prescia ha detto...

amarezza.... :(

Giovanna Alborino ha detto...

che tristezza..

buona giornata

LauBel ha detto...

mamma mia, che brutto... davvero non so che dire... la bocca mi si cuce davanti a questi esempi di brutalità (dis)umana...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ha ragione Cris questo è genocidio.

Assassini! Se ne fregano bellamente di quella gente perchè "tanto sono già pieni di quella roba...."

Sono davvero amareggiato.

Guernica ha detto...

Si parla di olocausto riferendosi a sessant' anni fa, ma con diverse forme lo abbiamo ancora oggi sotto gli occhi tutti i giorni.
La storia si ripete sempre. Dovrebbe insegnare..dovrebbe...

Faccio un salto di argomento per avvisarti che hai un' altra nomina per il Thinkin Blogger Award..so che ormai suona vecchia, ma spero ti faccia piacere. Nominando te, nomino tutto quello che scrivi che è sacrosanto!