mercoledì 28 novembre 2007

Brava Radio Deejay! (signoraggio)




Lunedì,nel programma di radio deejay,il volo del mattino alle 9.00,Fabio Volo ha parlato di signoraggio.Vuole sapere se "è giusto parlare di signoraggio e debito pubblico o se deve continuare a fare il burattino".L'argomento è importante ma assolutamente oscurato dai mezzi d'informazione.Da qui la mia sorpresa nell'aver saputo che un'importante radio nazionale ne abbia parlato.Un piccolo passo avanti in modo che tutti vengano ha conoscenza dell'argomento...?Vedremo....!Il termine signoraggio fa riferimento a quel profitto che si genera dal creare moneta.La nostra legislatura prevede,attualmente,che siano le banche centrali a creare e stampare moneta.Moneta di carta o di metallo non fa differenza. Ma come si calcola il valore reale della moneta che viene stampata...?Nel fare una moneta ci sono dei costi,materiale,manodopera,distribuzione ecc......!L'insieme di tutti questi costi determinano il valore intrinseco...!Ma sulla facciata delle banconote c'è un numero che determina un valore nominale(teorico)!I due valori sono differenti e questa differenza è un guadagno di chi stampa quella moneta....!!Una volta quando si stampava moneta,nelle banche c'era una copertura in oro,adesso.....?Dalla fine degli accordi di Bretton Woods,nel 1971,i soldi non sono più convertibili in oro.Quindi oggi il loro valore è indotto dal fatto che li accettiamo....!Tutti i soldi sono prestati sotto interesse e costituiscono debito....!Quello che voleva sapere Fabio Volo...?C'è da rimpiangere il buon vecchio baratto.....!



Per ulteriori informazioni vai sul sito http://www.signoraggio.com/ !

1 opinioni:

Cris ha detto...

come al solito stanno manipolando il mondo con un sistema ben studiato da delinquenti.è tutto un incantesimo.ma quando la gente iniziera a capire che ci stanno portando via la vita e anche l"anima?consiglio a tutti di vedere il film v per vendetta.e spero che arrivi presto il giorno di v per vendetta.e dopo come faranno a prenderci in giro?buon v per vendetta.